2015-11-01_10h55_02

Questo tipo di apparecchi acustici rappresenta una delle ultime novità della ricerca in campo audioprotesico e, avendo una ampia versatilità, si adattano ad ipoacusie da lievi a gravi.

Le soluzioni acustiche dette RIC (Receiver-in-the-canal), cioè Ricevitore nel condotto, si caratterizzano per l’altoparlante (ricevitore), rivestito da un cupolino in silicone, spesso realizzato su misura, che viene posto direttamente all’intero del condotto uditivo. Questa soluzione permette di ridurre notevolmente le dimensioni complessive dell’apparecchio.

RIC

La versatilità oltre che funzionale è anche estetica: la posizione del ricevitore nel condotto uditivo lo rende quasi invisibile.

ric-hoersysteme-13-6a

Entrando nel dettaglio, l’apparecchio RIC è formato da tre elementi: il guscio, (che alloggia dietro il padiglione auricolare), il ricevitore (che, come già detto, si inserisce direttamente nel condotto uditivo) ed un sottile cavetto -protetto da un tubicino siliconico trasparente- che collega il guscio al ricevitore. Il risultato estetico è ottimo e discreto!

Inoltre le varie aziende propongono sul mercato prodotti disponibili in colori differenti e con diversi design.

Il RIC è perciò il perfetto compromesso tra estetica ed efficienza.

Cercate le recensioni dei diversi apparecchi RIC sul nostro sito!

Condividi : Share on FacebookTweet about this on Twitter

Dott. Lucia Bigiarini

Foto dell'autore
Sono Tecnico Audioprotesista, ho conseguito la laurea presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Siena. In Italia ho lavorato in una delle aziende audioprotesiche più attive a livello mondiale nella commercializzazione di soluzioni uditive. Attualmente lavoro come Audioprotesista per un'azienda austriaca.

2 Commenti

de vivo marco15 marzo 2016 alle 9:27

buon giorno scusi il disturbo per la mia domanda forse un po troppo veniale. Ho fatto fare due visite a mia madre perche da un orecchio è sordo e l altro è grave .Le due visite una da Amplifon ,l altra da Audionova sono state tutte e due profique. amplifon ci farebbe usare Audeo v 50-312 ,audionova non ho capito bene il prodotto ma sarebbe uno inferiore ,cioe con 8 canali. Siccome ci troviamo a dover decidere tra i 2500 di amplifon e 1600 di audionova, capisce che 1000 euro di differenza non sono pochi ma non vorrei fare uno sbaglio dettato dal risparmio. Confidando in una sua risposta le porgo cordiali saluti

    Lucia Bigiarini3 aprile 2016 alle 11:33

    Buongiorno, il consiglio che le posso dare è quello di valutare bene le esigenze di sua madre: per esempio se è una persona che ha degli hobbies o comunque una vita abbastanza attiva, sicuramente un’apparecchio con 12 canali come Audeo v50-312 può essere una buona soluzione; ma nel caso in cui sua madre faccia una vita un po’ più semplice, viva molto in casa e frequenti solo conoscenti e familiari allora un apparecchio con 8 canali è più che sufficiente.
    Spero di esserle stata di aiuto.

 Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Cerca