Uno studio islandese ha dimostrato il legame tra problemi di udito e vista con la mortalità. La ricerca ha mostrato che gli uomini più anziani con solo perdita dell’udito o sia con perdita dell’udito che problemi di vista hanno un rischio maggiore di morire, tenendo in considerazione un periodo di cinque anni ,rispetto ai coetanei senza i suddetti problemi.

Rispetto agli uomini senza deficit visivi e uditivi, gli adulti sia con problemi  di udito e che problemi di vista hanno un maggiore rischio di morire per qualsiasi causa. Uomini che hanno solo una perdita dell’udito, hanno un maggior rischio di morte per cause cardiovascolari.

Tra le persone con perdita dell’udito, gli utilizzatori di apparecchi acustici erano in media più anziani., avendo in genere un rischio significativamente più basso di morire rispetto a coloro che non utilizzano gli apparecchi acustici.

Donne
L’indagine non ha trovato alcuna associazione statisticamente significativa tra la perdita dell’udito con o senza problemi di vista e di mortalità tra le donne.

Lo studio ha incluso 4.926 individui islandesi età superiore a 67 anni. Tra i partecipanti il 25,4% aveva problemi di udito, il 9,2% aveva un deficit visivo e il 7% aveva sia una deficit visivo che uditivo.

Fonte: hear-it.org

Dott. Leonardo Tei

Foto dell'autore
Medico di medicina generale. Attualmente specializzando. Su Cisento.com curo gli approfondimenti medico-scientifici e sono sempre a disposizione per rispondere a domande o richieste in questo ambito.

 Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Cerca nel sito