2017-12-14_14h20_34

TV e radio, aerei e ingorghi stradali: la colonna sonora della vita è, a volte, troppo rumorosa. Una nuova ricerca suggerisce che gli uomini devono essere più attenti nel mantenere il volume basso.

Nel primo studio dei dati demografici sull’ipoacusia indotta dal rumore (NIHL) , i ricercatori hanno scoperto che gli uomini hanno 2,5 volte più probabilità di perdere l’udito a causa del rumore rispetto alle donne.

Oltre 5.000 partecipanti tra i 20 e i 69 anni sono stati analizzati con test audiometrici. Più del 13 percento ha sofferto di NIHL. Soprattutto gli uomini bianchi sposati sono significativamente più a rischio rispetto alle donne, conclude il rapporto presentato presso l’Accademia Americana di Otorinolaringoiatria 2009 – Head and Neck Surgery Foundation (AAO-HNSF) Meeting annuale e OTO EXPO.

L’NIHL è un disturbo sempre più diffuso che deriva dall’esposizione a suoni ad alta intensità, specialmente per un lungo periodo di tempo. I ricercatori sperano che questo studio concentrerà maggiormente l’attenzione sull’istruzione e sulla prevenzione e porterà a maggiori screening per il problema comune.

Gli autori ritengono che questo sia il primo studio del suo genere ad approfondire la demografia del NIHL usando i dati più recenti del National Health and Nutrition Examination Surveys (NHANES) del 1999-2004. Ritengono che queste informazioni possano consentire una maggiore istruzione, attività preventive e screening.

Fonte: Ivanhoe Broadcast News e redOrbit

Condividi : Share on FacebookTweet about this on Twitter

Dott. Leonardo Tei

Foto dell'autore
Medico di medicina generale. Attualmente specializzando. Su Cisento.com curo gli approfondimenti medico-scientifici e sono sempre a disposizione per rispondere a domande o richieste in questo ambito.

 Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Cerca