E’ facile andare al tiro a segno e trovare la maggior parte delle persone nel poligono di tiro con la protezione acustica. E’ ormai usanza comune. Ma i cacciatori utilizzano la protezione acustica? Sembrerebbe proprio di no! Trovare un cacciatore anche solo con i semplici tappi di gomma è spesso così difficile come trovare un orso a spasso in inverno.

Se sei un cacciatore e ancora hai un buon udito, ti consigliamo di leggere cosa ha scritto R. David Wilson, un americano di Columbus, Ohio, cacciatore da praticamente tutta la vita.
David sta pagando il prezzo per non aver indossato la protezione acustica quando era più giovane. “Nei primi dieci anni della mia esperienza da cacciatore non ho mai indossato la protezione. Ma la perdita dell’udito procedeva lentamente. Dopo che ho iniziato a notare qualche calo di udito, sono andato avanti altri 10 anni prima ricorrere ad un apparecchio acustico “, ha detto David.

Secondo uno studio pubblicato dalla National Wild Turkey Federation la metà di tutti i cacciatori di caccia sportiva soffrono di perdita dell’udito. La spiegazione è semplice: Il rumore di un colpo di pistola o fucile supera di gran lunga i livelli di rumore a cui si possono verificare danni permanenti all’udito. Questi danni possono verificarsi anche dopo una singola esposizione. Ma generalmente è l’esposizione ripetuta a intense raffiche di rumore che porta alla perdita dell’udito.

Può sembrare un contro-senso, ma paradossalmente i tiratori destrimani che tengono il loro fucile alla destra del mento, tendono a sviluppare la perdita dell’udito prima nell’orecchio sinistro, mentre tiratori mancini sviluppano perdita dell’udito prima nell’orecchio destro.

David Wilson, che è stato ex presidente della Ohio Trapshooters Association (Associazione dei Cacciatori dell’ Ohio), vede due risposte a questo problema: è possibile pagare subito e comprare una buona protezione dell’udito o si può pagare molto di più, quando ormai è troppo tardi, e acquistare apparecchi acustici.

Le protezioni acustiche variano da tappi economici in plastica a tappi personalizzati, creati sullo stampo del proprio condotto uditivo, a cuffie di tutti i tipi.
Addirittura, proprio per i cacciatori, che hanno bisogno di buone capacità di ascolto tra uno sparo e l’altro, ci sono nuovi dispositivi che amplificano il suono normale, mentre bloccano i rumori forti che danneggerebbero l’orecchio. Infatti, quando un colpo viene sparato, tagliano il suono dello sparo istantaneamente.

I prezzi per queste innovative protezioni sono un po’ elevati (circa $900=€800), ma questo è un notevole risparmio rispetto al costo di un apparecchio acustico e la perdita di udito.

Dott. Leonardo Tei

Foto dell'autore
Medico di medicina generale. Attualmente specializzando. Su Cisento.com curo gli approfondimenti medico-scientifici e sono sempre a disposizione per rispondere a domande o richieste in questo ambito.

4 Commenti

simone9 giugno 2015 alle 11:53

salve.sono un interforze militare. durante un esercitazione,mi ricordo di uno sparo di un fucile che partì a un mio collega, e io mi trovavo senza cuffie. li per li non ci feci caso. un mese fa per le visite mediche,e tra queste è previsto anche l’esame audiometrico. Sono rimasto sconvolto…. in pratica ho una perdita netta sulla frequenza 2000-3000 ,sotto i 40 decibel!!.. in pratica sono sordo nonostante ci sento bene e sento tutto? è una cosa grave?? qualche consiglio grazie mille…

    Leonardo Tei12 giugno 2015 alle 9:55

    Lei soffre di una diminuzione dell’udito lieve-moderata solo per le frequenze interessate. Con questa diminuzione non si può ancora parlare di sordità. Ha eseguito anche un approfondimento da un Otorino? Se non lo ha ancora fatto, le consiglio comunque una visita specialistica.
    PS: ricordi sempre le protezioni acustiche!

eugenio25 febbraio 2016 alle 13:35

salve dottori disperatamente trovo qualche risposta o consiglio da darmi , non sono un cacciatore ,mi chaimo eugenio ho 23 e tre giorni fà mi sono trovato a sparare con una pistola a salve di un amico lo sparo e avvenuto con una mano dentro e una fuori la finestra quindi ha rimbombato molto subito dopo lo sparo un forte fiscio all’orecchio sinistro credevo che era una cosa normale ma sono passati tre giorni e io ho sempre questo fischio all’orecchio sinistro diminuito un poc ma ce lo sempre , che devo fare ???sono disperato ansioso aspetto una settimana ???

    Leonardo Tei25 febbraio 2016 alle 16:35

    Le consiglio di rivolgersi al medico di famiglia ad un Otorino specialista. A volte possono aiutare infusioni di cortisone o infusioni reologiche.

Rispondi a Leonardo Tei Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Cerca nel sito