2016-01-25_10h50_16

Un recente studio ha scoperto che persone con una determinata perdita dell’udito hanno un aumentato rischio di morte precoce rispetto agli adulti addirittura più anziani, ma senza perdita di udito.

Lo studio ha rilevato che la perdita dell’udito può essere associata con un aumento del rischio di morte precoce del 39% e del 21% rispettivamente per ipoacusia moderata e per ipoacusia grave, rispetto ai soggetti senza la perdita dell’udito. I dati sono stati corretti per caratteristiche demografiche e fattori di rischio cardiovascolare.

“In termini più semplici, peggiore è la perdita uditiva del paziente, maggiore è il rischio di morte precoce“, ha detto l’autore Kevin Contrera in un commento allo studio.

Gli esperti sottolineano che i risultati non dimostrano che un deficit uditivo in sé accorcia la vita delle persone. Gli autori scrivono che i meccanismi che si trovano dietro ai risultati dello studio, implicano connessioni causali tra la perdita di udito e funzioni cognitive, mentali e fisiche.

Lo studio è stato condotto da Kevin J. Contrera e colleghi presso la Johns Hopkins University of Medicine a Baltimora negli Stati Uniti. Ne hanno preso parte 1.666 adulti di età superiore ai 70 anni. Tutti sono stati sottoposti a test audiometrici. Lo studio è stato pubblicato su JAMA Otolaryngoly – Head and Neck Surgery.

Rischio più basso quando si utilizzano apparecchi acustici!

Anche uno studio islandese (clicca QUI) ha dimostrato che uomini adulti con perdita di udito hanno un rischio maggiore di morte precoce. Gli utilizzatori di apparecchi acustici, tuttavia, non incorrono in questo rischio! Chi utilizza un apparecchio acustico ha in genere un rischio più basso di morte precoce rispetto a coloro che non lo utilizzano.

Questo perché l’utilizzo apparecchi acustici migliora la qualità della vita nella maggior parte dei casi e riduce l’impatto negativo della perdita dell’udito.

 

Fonti: www.ncbi.nlm.nih.gov, www.hear-it.org

Condividi : Share on FacebookTweet about this on Twitter

Dott. Leonardo Tei

Foto dell'autore
Medico di medicina generale. Attualmente specializzando. Su Cisento.com curo gli approfondimenti medico-scientifici e sono sempre a disposizione per rispondere a domande o richieste in questo ambito.

 Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Cerca