2017-05-10_12h01_14

Il peso del bambino alla nascita è legato a problemi di vista e udito.

Bambini sotto- o sovrappeso o con scarsa crescita nell’infanzia possono sviluppare problemi di vista o udito da adulti.

Uno studio del Manchester Biomedical Research Center, condotto da ricercatori dell’Università di Manchester nel Regno Unito, dimostra i collegamenti tra sotto- e sovrappeso alla nascita e questi problemi sensoriali.

Lo studio ha rilevato che bambini molto piccoli o molto grandi sviluppano più facilmente problemi a vista, udito o a funzioni cognitive. I bambini con un peso che rientra tra il 10 ° e 90 ° percentile hanno udito, vista e funzione cognitiva migliore.

Questi problemi si sviluppano precocemente.
I risultati dello studio suggeriscono che le questioni relative a questi problemi in età  adolescenziale-adulta  possono cominciare a svilupparsi precocemente.

“Mentre gli interventi in età adulta possono avere solo un piccolo effetto, concentrandosi su piccoli miglioramenti e interventi già dopo la nascita e durante lo sviluppo del bambino, si potrebbe avere un impatto molto maggiore su un numero elevato di persone con problemi di udito, vista e deficit cognitivo”, spiega il dottor Piers Dawes, ricercatore e docente di audiologia presso l’Università di Manchester di School of Psychological Sciences.

Lo studio suggerisce che la sotto-alimentazione può influire sullo sviluppo del cervello e dei sistemi sensoriali. In alternativa, ormoni della crescita e cambiamenti nella regolazione genetica possono essere influenzati dalle esperienze nei primi anni di vita e impattare sullo sviluppo neurosensoriale.

Informazioni sullo studio
Lo studio è basato sui dati dello studio UK Biobank in cui hanno partecipato 433,390 adulti britannici tra 40 e 69 anni di età da tutto il Regno Unito. I ricercatori hanno utilizzato tecniche statistiche per correggere altre fonti di perdita di udito il fumo, privazioni economiche e le altre condizioni di salute già esistenti.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista PLoS One.

Fonte: www.medicalxpress.com

Condividi : Share on FacebookTweet about this on Twitter

Dott. Leonardo Tei

Foto dell'autore
Medico di medicina generale. Attualmente specializzando. Su Cisento.com curo gli approfondimenti medico-scientifici e sono sempre a disposizione per rispondere a domande o richieste in questo ambito.

 Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Cerca