Problemi alla tiroide causa di sordità.

Uno studio della Università di Tel Aviv, in Israele, ha scoperto che uno squilibrio alla ghiandola tiroide può portare alla perdita dell’udito. In particolare i ricercatori, facendo test sui topi hanno scoperto che ci può essere una connessione tra sordità congenita e squilibri degli ormoni della tiroide.

I risultati possono portare ad approcci terapeutici e preventivi contro la perdita di udito prima che si verifichi.

Lo studio è unico perché non era mai stata verificata la connessione tra questi due sistemi separati – l’orecchio interno e la ghiandola tiroidea.

I ricercatori hanno monitorato le cellule ciliate della coclea di due gruppi di topi. Un gruppo, chiamato gruppo di controllo, costituito da topi selvatici e l’altro costituito da topi congenitamente sordi.
I fasci di cellule capellute dell’orecchio interno dei topi sordi sono stati messi in evidenza con colori vivaci.

I ricercatori sono stati in grado di mettere in evidenza difetti molecolari correlati con disturbi nell’azione dell’ormone tiroideo o con l’ipotiroidismo nei topi sordi. L’analisi della tiroide dei topi sordi ha mostrato infatti una cresciuta incompleta o una mancanza totale di crescita.

Uno dei ricercatori, il dottor Amiel Dror di Dipartimento di Genetica Molecolare Umana e Biochimica presso Sackler School of Medicine della Tel Aviv, ha spiegato il collegamento tra i due sistemi esaminati:

“Il nostro lavoro ha dimostrato che l’udito normale non si sviluppa quando la disponibilità di ormone tiroideo è insufficiente a causa di una mutazione genetica.”

Egli ha aggiunto che i risultati possono permettere approcci terapeutici per prevenire la perdita dell’udito prima che avvenga, ma che c’è ancora molta strada da fare.

Lo studio è stato pubblicato su Mammalian Genome.

Dott. Leonardo Tei

Foto dell'autore
Medico di medicina generale, da sempre vicino ai temi legati all'udito e a tutto quello che ne concerne. Su Cisento.com curo sia gli approfondimenti tecnici che quelli medico-scientifici e sono sempre a disposizione per rispondere a domande o richieste in questo ambito.

Articoli correlati:

3 Commenti

Mario Merli15 Febbraio 2017 alle 8:04

Sono un medico, mia moglie da un anno accusa una forte riduzione dell’udito ( toni acuti), senza evidenza di otosclerosi significativa. recentemente ho diagnosticato una marcato ipotiroidismo, in fase di accertamento diagnostico, con elevatissimi valori di THS-R e Ft4 = 0. Ho iniziato subito terapia sostitutiva. Secondo Lei l’ipocusia ( staremo poi a vedere) può riconoscere nell’ipotoridismo una concausa importante ?
Grazie. M. Merli

Chiara casalino28 Ottobre 2020 alle 14:06

Salve, sono una donna di 49 aa ed ho avuto un periodo di circa due anni in cui ho risentito sporadicamente di orecchio tappato seguito da vertigine. Da 15 gg ho, invece, avuto un problema di sordità improvvisa e vertigine molto violenta durata parecchie ore. Da quel giorno non ho recuperato l’udito. Sono attualmente ricoverata ma malgrado la terapia cortisonica e inalatoria di carbonio-ossigegeno non ho avuto miglioramenti. È stata esclusa problematica neurologica e di infezione o infiammazione dell’orecchio. Gli ultimi controlli tiroidei da me effettuati risalgono allo scorso anno ed erano nella norma. Ho familiarità materna e di una cugina paterna di problemi tiroidei a causa di noduli ed entrambe in terapia con eutirox. Secondo la sua esperienza potrebbe essersi verificato uno squilibrio ormonale nell’arco di quest’anno causando i la sordità? In attesa della sua risposta la ringrazio anticipatamente.

 Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Cerca nel sito