2015-02-19_18h56_07

Perché i Giochi Olimpici Silenziosi si terranno ad Ugra, in Russia? Natalia Komarova, la governatrice della regiona, ha risposto a questa e ad altre domande dei giornalisti stranieri.

La governatrice di Ugra, Natalia Komarova, ha avuto un incontro con i giornalisti stranieri. I rappresentanti di giornali, canali televisivi e radio erano interessati a sapere di più sui Deaflympics, i Giochi Olimpici Silenziosi, che presto si svolgeranno a Ugra. Nell’incontro, durato per 1,5 ore, i giornalisti erano soprattutto interessati a sapere se l’Okrug (la Regione) è pronto ad ospitare queste importanti competizioni sportive internazionali in un momento economicamente complicato come questo, con il calo del prezzo del petrolio.
La regione in questione, infatti, è molto più famosa per la estrazione di petrolio che per il turismo e gli sport invernali.

La governatrice ha organizzato l’incontro di domenica. Natalia Komarova ha avuto un valido motivo per pianificare l’incontro con i media in un giorno festivo: il programma di lavoro del capo della regione è troppo denso!
Giovedi della stessa settimana doveva partecipare alle riunioni di due commissioni col governo della Regione a Khanty-Mansiysk, il Venerdì era già a Mosca nel consiglio del comitato organizzatore dei Deaflympics.

I giornalisti hanno subito voluto sapere come Ugra si sta preparando per le gare. La governatrice di Ugra: «Dal punto di vista tecnico, siamo pronti ad ospitare le gare. Tutte le sedi che verranno utilizzate dagli atleti, i loro allenatori e sostenitori e gli altri visitatori sono già allestite. Abbiamo già esperienza nella conduzione di grandi eventi sportivi».

I rappresentanti dei media erano poi interessati a conoscere gli aspetti economici collegati ai Deaflympics. Soprattutto in questo momento in cui il prezzo del petrolio, fonte di reddito per la regione, sta scendendo. Il governatore ha spiegato che le prossime gare porteranno ad Ugra un profitto a lungo termine. Atleti provenienti da 30 paesi verranno a Ugra; questo stimolerà lo sviluppo del settore economico collegato al turismo e non al petrolio.

Natalia Komarova: «Gli atleti conosceranno di più Ugra: riusciranno a vedere la regione da un altro punto di vista. Il turismo ha anche una importante sfera economica e porgiamo molta attenzione allo sviluppo di esso. E il Turismo sportivo è anch’esso turismo ».

Ugra è una regione che non è mai stata considerata come attraente per i turisti. Tuttavia, solo quest’anno più di mezzo milione di persone ha visitato la regione.

Tuttavia, i giornalisti hanno posto una domanda semplice: sarebbe meglio annullare questa costosa competizione in una situazione economica così difficile? La risposta del governatore è stata chiara: «Una delle principali ragioni è che la divulgazione dello sport è uno dei principali settori di interesse per il governo della regione».
Natalia Komarova, il governatore di Ugra: «Cerchiamo di divulgare lo sport tra i nostri cittadini, soprattutto tra i bambini.».

Oggi Ugra è già una delle regioni più sportive in Russia! Un quarto di tutti i cittadini di Ugra pratica sport. Questo risultato non può essere misurato in rubli o dollari. Come, non può essere misurato come il prossimo Deaflympics influenzerà la vita delle persone ad Ugra.

Sicuramente grazie ai Deaflympics, migliaia di abitanti di Ugra loro saranno in grado di salutare nella lingua dei segniBenvenuti a Khanty-Mansiysk!

Condividi : Share on FacebookTweet about this on Twitter

Dott. Leonardo Tei

Foto dell'autore
Medico di medicina generale. Attualmente specializzando. Su Cisento.com curo gli approfondimenti medico-scientifici e sono sempre a disposizione per rispondere a domande o richieste in questo ambito.

 Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Cerca