Phonak Virto Q rappresenta la gamma di apparecchi acustici prodotti su misura (ITE o Endoauricolari) progettata per aiutare perdite uditive da leggere a profonde.
Comprende quattro modelli:

  • Phonak Virto Q – nano
  • Phonak Virto Q – 10
  • Phonak Virto Q – 312
  • Phonak Virto Q – 13


In tutti i modelli il pulsante per la gestione dei programmi o del volume è opzionale (cioè possiamo scegliere se volerlo o meno).
Solo in Virto Q – 10, Virto Q – 312, Virto Q – 13 è presente EasyPhone per un buon utilizzo con il telefono mentre la funzione Telecoil è opzionale.

L’unico Virto Q – 13 presenta di serie la tecnologia Wireless (N.B. grazie a questa tecnologia è possibile collegare “virtualmente” gli apparecchi acustici ad accessori che aiutano ulteriormente a sentire bene la Tv, il cellulare o semplicemente migliorare l’ascolto in situazioni di confusione). Questa tecnologia è invece opzionale in Virto Q – 312.

Virto Q – nano e Virto Q – 10 sono invece privi della tecnologia Wireless.

I livelli di prestazione associati a questo modello di apparecchi sono quattro, la versione Virto Q – nano dispone solo di tre livelli (Q50; Q70; Q90).

Nel dettaglio i livelli di prestazione sono:

Essential (Q30) con WhistleBlock, NoiseBlock e SoundRecover, 8 canali di regolazione e 2 programmi manuali gestibili direttamente dalla persona*.

Standard (Q50) (stesse caratteristiche di base Essential Q30) DuoPhone, QuinckSync, 12 canali di regolazione e 3 programmi manuali*.

Advanced (Q70) (stesse caratteristiche di base Essential Q30 e Standard Q50) con StereoZoom e ZoomControl, WindBlock, FlexVolume e SoundRelax che attenua i suoni improvvisi,  16 canali di regolazione e 4 programmi manuali*.

Premium (Q90) (stesse caratteristiche di base Essential Q30 e Standard Q50 e Advanced Q70) con Speech in Wind, FlexControl, EchoBlock, 20 canali di regolazione e 5 programmi manuali*.

*Ricordo che più alto è il livello di prestazione, più numerose sono le funzionalità e le regolazioni possibili (canali di regolazione) a disposizione dell’audioprotesista per “cucire” su misura l’apparecchio in base alle vostre esigenze. Anche i programmi manuali, i quali permettono al cliente stesso di scegliere il settaggio più adatto a seconda della situazione, salgono di pari passo con il salire dei livelli di prestazione. Spesso questo è anche collegato a un maggiore costo di vendita.

E’ importante poi notare che i livelli di prestazione Standard (Q50), Advanced (Q70) e Premium (Q90) sono tutti compatibili con Phonak Cros.

La dimensione degli apparecchi dipenderà dalla forma e dalla grandezza del vostro condotto uditivo.

Questi modelli sono disponibili in una vasta gamma di colori.

Dott. Lucia Bigiarini

Foto dell'autore
Sono Tecnico Audioprotesista, ho conseguito la laurea presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Siena. In Italia ho lavorato in una delle aziende audioprotesiche più attive a livello mondiale nella commercializzazione di soluzioni uditive. Attualmente lavoro come Audioprotesista per un'azienda austriaca.

4 Commenti

giuseppe12 marzo 2015 alle 10:11

buong iorno ero ineressato all’acquisto di Virto Q – nano potrebbe indicarmi la gamma di prezzi grazie

    Lucia Bigiarini12 marzo 2015 alle 17:18

    Salve Sig. Giuseppe. Non posso risponderle in maniera estremamente precisa per quanto riguarda il prezzo di Virto Q-nano, in quanto può variare di alcune centinaia di euro da Azienda ad Azienda. Il prezzo è influenzato anche dal livello di prestazione (Q50/Q70/Q90) che viene scelto. Questa scelta dovrà essere valutata insieme al suo Audioprotesista, in base alle sue esigenze personali.
    Approssimativamente il costo di un singolo apparecchio di livello base può essere intorno ai 2000 euro.
    Le consiglio di farsi fare un preventivo in almeno due diverse Aziende in modo da potersi rendere conto anche del servizio che le possono offrire.

Claudia29 ottobre 2016 alle 15:50

Buongiorno Dottoressa, da qualche giorno, a 45 anni, mi è stata prospettata la necessaria scelta di un apparecchio acustico a causa di una esclerosi delle MMTT e quindi una diagnosi di ipoacusia mista bilaterale.
Io lavoro sulle piste da sci di Cervinia e pertanto nel periodo invernale nel caos della gente e faccio molto sport …. lei potrebbe consigliarmi un apparecchio piuttosto che un altro e soprattutto un centro a me piu o meno vicino dove poter chiedere un preventivo e soprattutto un’adeguata assitenza?
Grazie

    Lucia Bigiarini28 febbraio 2017 alle 11:15

    Salve, le consiglio di andare in un centro acustico (purtroppo non posso specificare quale in quanto non conosco la zona) dove le diano la possibilità di provare diversi tipologie di apparecchi di modo che lei stessa poi sia in grado di decidere quale apparecchio sia più idoneo alle sue esigenze.

 Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Cerca nel sito