Soluzione endoauricolare che offre tutte le funzionalità di un BTE. E’ una scelta valida soprattutto per chi è alle prime armi. Sono apparecchi adatti a sordità da lievi a moderate.

I modelli endoauricolari Motion XCEL custom sono di tre tipi:

Il modello ITE è il modello più visibie;  meno visibili è il modello ITC e quasi impossibile da vedere, se non da molto vicino, è il CIC.

Ci sono quattro soluzioni uditive, il Motion 701, 501, 301 e 101. Il 701 ha più opzioni disponibili rispetto al suo omologo, il 101.

Indipendentemente dal tipo di dispositivo selezionato, all’interno della linea Motion XCEL Custom si trova tecnologia XCEL Bestsound, che offre enormi vantaggi e che supera molti dei problemi del passato. E’ possibile utilizzare un telefono senza rimuovere l’apparecchio acustico e la tecnologia Bluetooth offre un ascolto ancora più chiaro e più divertente per l’utente. I telecomandi sono discreti e consentono di regolare i vostri apparecchi acustici in pubblico senza problemi. Tutti gli apparecchi sono dotati delle piene funzionalità Wireless.

Caratteristiche:

 

  • FeedbackStopper: che ferma i fischi sul nascere
  • SoundBrilliance: per i modelli 701. Il programma rafforza le alte frequenze per un ascolto più piacevole.
  • Speech & Noise Management: Distingue e diminuisce automaticamente il rumore di fondo
  • eWindscreen: Ammorbidisce automaticamente il rumore del vento
  • E2e wireless 2.0: programma progettato per sincronizzare gli apparecchi acustici in modo da lavorare all’unisono.
  • SpeechFocus: affina il ​​discorso indipendentemente dalla posizione della fonte. Disponibile solo sul modello 701.
  • SoundSmoothing: isola e riduce suoni fastidiosi e improvvisi per un ascolto più piacevole.
  • Tek: Possibilità di collegarsi in modalità wireless al telefono cellulare, lettore MP3, televisione o qualsiasi altra sorgente audio. E’ opzionale e disponibili su tutti i modelli, ma non sul 101.
  • Microfoni Direzionali: Tutti gli apparecchi acustici Pure Carat hanno microfoni direzionali. I modelli 701 e 501 hanno microfoni direzionali multicanale automatici. I microfoni direzionali ammorbidiscono i rumori intorno alla in modo da poter più facilmente concentrarsi su ciò che stanno dicendo.
  • Numero di canali: A seconda del modello, il numero di canali per la messa a punto dell’apparecchio acustico varia. Il 701 dispone di 16 canali, il 501 12, il modello 301 8 e il 101 6 canali.
  • T-coil permette di connettersi a trasmissioni in luoghi pubblici come teatri, chiese e altri luoghi con apparecchiature adeguate. Rende il discorso o il film più facile da capire, eliminando il rumore di fondo. Opzionale.
  • AutoPhone è un’altra opzione intelligente degli apparecchi acustici Siemens Motion. Non appena si avvicina il ricevitore di un telefono fisso all’orecchio, l’apparecchio acustico passa in modalità telefono. Opzionale.
  • SoundLearning e SoundLearning 2.0: l’apparecchio si adatta automaticamente alle proprie preferenze in termini di volume e suono. SoundLearning 2.0 fa lo stesso, ma prende in considerazione anche l’ambiente di ascolto. SoundLearning è disponibile sui modelli 701 e 501, mentre la versione 2.0 è disponibile solo in 701.
  • DataLearning: Valuta e memorizza le impostazioni preferite del volume in vari ambienti. Disponibile sul modello 301.
  • DataLogging offre un aiuto all’ Audioprotesista per la registrazione dei dati di utilizzo del programma e delle diverse modalità di microfono da utilizzare come guida per sintonizzare in future regolazioni.

 

 

 

 

 

Dott. Lucia Bigiarini

Foto dell'autore
Sono Tecnico Audioprotesista, ho conseguito la laurea presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Siena. In Italia ho lavorato in una delle aziende audioprotesiche più attive a livello mondiale nella commercializzazione di soluzioni uditive. Attualmente lavoro come Audioprotesista per un'azienda austriaca.

2 Commenti

giovacchino tesconi19 dicembre 2017 alle 14:53

Soffro di problemi di udito dovuti al tipo di lavoro . quindi avrei bisogno di protesi di qualità capaci di migliorare l’ascolto nelle frequenze danneggiate. Se in Austria i prezzi sono migliori rispetto all’Italia mandami l’indirizzo e ti vengo a trovare. Grazie

    Lucia Bigiarini20 dicembre 2017 alle 10:56

    Salve
    In Austria, grazie all‘assicurazione sanitaria (che tutte le persone hanno), gli apparecchi acustici risultano essere così “economici” in quanto una parte del prezzo viene pagato dalla cosiddetta “ASL” di appartenenza e una piccola parte della persona stessa. Quindi se lei venisse in Austria a comprare un apparecchio purtroppo non credo che lo pagherebbe meno che in Italia, in quanto i prezzi (comprandolo privatamente) più o meno sono gli stessi.

 Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Cerca nel sito