2015-10-22_18h45_37

Soluzione Ric discreta ed affidabile. L’apparecchio Ace micon può essere utilizzato per perdite di udito di qualsiasi forma ed è quindi valido anche per perdite uditive in progressione. Cioè se la vostra perdita uditiva progredisce, questo apparecchio acustico sarà in grado di darvi tutte la potenza necessaria.

Resistente all’acqua (fino ad 1 metro di profondità per circa 30 min.) e alla polvere.

Disponibile in due livelli di prestazione , 7mi e 5mi, con 4 ricevitori di differenti potenze.

Nonostante le dimensioni contenute Ace micon è ricco di funzioni e dotato della tecnologia micon Bestsound Tecnology.

Caratteristiche:

  • Numero di canali: a seconda del modello, il numero di canali per la messa a punto dell’apparecchio acustico varia. Il 7mi dispone di 48 canali, il 5mi 32.
  • miFocus with High Resolution Adaptive TwinMic System: nuovo sistema di microfoni a 48 o 32 canali che offre un migliore ascolto negli ambienti più difficili.
  • High Resolution Speech Focus: affina il ​​discorso indipendentemente dalla posizione della fonte.
  • E2e wireless 2.0: programma progettato per sincronizzare gli apparecchi acustici in modo da lavorare all’unisono.
  • TruEar: per aiutare gli utenti a identificare l’origine del suono.
  • Directional Speech Enhancement: solo per il modello 7mi. Permette di filtrare rumori estranei.
  • FeedbackStopper: che ferma i fischi sul nascere.
  • SoundBrilliance: programma che rafforza le alte frequenze per un ascolto più piacevole.
  • Speech & Noise Management: distingue e diminuisce automaticamente il rumore di fondo.
  • eWindscreen: “ammorbidisce” automaticamente il rumore del vento.
  • SoundSmoothing: isola e riduce suoni fastidiosi e improvvisi per un ascolto più piacevole.
  • Microfoni Direzionali:  i microfoni direzionali “ammorbidiscono” i rumori intorno  in modo tale da poter più facilmente concentrarsi su ciò che stanno dicendo.
  • Tinnitus Masker: riduce il fastidioso tinnito o acufene nelle situazioni di quiete.
  • SoundLearning e SoundLearning 2.0: l’apparecchio si adatta automaticamente alle proprie preferenze in termini di volume e suono.
  • DataLearning: valuta e memorizza le impostazioni preferite del volume in vari ambienti.
  • DataLogging: valido aiuto per l’ Audioprotesista ed ottima guida per sintonizzare le future regolazioni, in quanto registra le ore di utilizzo degli apparecchi acustici nei diversi ambienti di ascolto e i differenti programmi di regolazione utilizzati.

 

 

Condividi : Share on FacebookTweet about this on Twitter

Dott. Lucia Bigiarini

Foto dell'autore
Sono Tecnico Audioprotesista, ho conseguito la laurea presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Siena. In Italia ho lavorato in una delle aziende audioprotesiche più attive a livello mondiale nella commercializzazione di soluzioni uditive. Attualmente lavoro come Audioprotesista per un'azienda austriaca.

 Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Cerca